Pinne Apnea C4 MUSTANG 3 in Carbonio Megaforce T700

Nuovo

Pinna C4 Mustang 3

MATERIALE: 100% Carbonio MEGAFORCE T700
DIMENSIONI PALA : 842 X 190 mm
SCARPA: destra e sinistra con chiusura regolabile colore NERO
TAGLIE: europea 39/40 - 41/42 - 43/44 - 45/46 - 47/48

Maggiori dettagli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 34 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 34 punti può essere convertito in un buono di 6,80 €.


Dettagli

MATERIALE: 100% Carbonio MEGAFORCE T700
DIMENSIONI PALA : 842 X 190 mm
SCARPA: destra e sinistra con chiusura regolabile colore NERO
TAGLIE: europea 39/40 - 41/42 - 43/44 - 45/46 - 47/48
ASSEMBLAGGIO: con viti, facilmente smontabili
WATER RAILS: VGR Variable Geometry Rails

 

 Presentazione ufficiale fatta da Marco Bonfanti, titolare della C4.

“Le pinne MUSTANG 3 sono nate da studi e test che mi hanno impegnato per oltre un anno, con l'obbiettivo raggiunto di un sensibile incremento del rendimento in acqua. Le varianti rispetto alle conosciute Mustang VGR ( che restano invariate a catalogo ) sono nelle nuove grafiche, nella lunghezza incrementata a 842mm, in una diversa forma del flap che l'ha reso più robusto agli urti ed una curvatura doppio-parabolica delle pale in acqua.

L'incremento delle prestazioni deriva principalmente dalla doppia curvatura parabolica che meglio utilizza il movimento del piede rendendo la pinneggiata più fluida nell nuoto rispetto alle Mustang VGR.

E' uno sviluppo del medesimo concetto che sta alla base di tutti i nostri prodotti, ovvero il miglior adattamento dell'attrezzatura all'antropometria umana, intesa sia come morfologia che sviluppo di forza. Dai disegni allegati si identificano due zone prospicienti un piano di sezione che vogliamo neutro della pinna.

Da questo piano neutro dipartono le curvature paraboliche della pala verso le opposte estremità. Cambiano così i carichi d'acqua lungo la pala durante i transitori del movimento ed il risultato è maggiore continuità nella spinta, aumento della velocità e minori consumi energetici.

Spiegazioni tecniche maggiormente dettagliate provvederemo poi a fornirle tramite i consueti canali di informazione. I due modelli similari, Mustang VGR e MUSTANG 3 hanno ragione d'essere per una pinneggiata più aggressiva con le Mustang VGR ed una pinneggiata più fluida e continua con le MUSTANG 3, una doppia possibilità di scelta per i ns clienti.

Le MUSTANG 3, come tutta la produzione C4, sono realizzate 100% con il carbonio MEGAFORCE T700. Mi è gradita l'occasione per ribadire che ad oggi, dopo un anno e mezzo di vendite di pinne C4 in MEGAFORCE T700 non abbiamo avuto nessuna rottura per vizi e/o difetti di costruzione. Il nuovo modello MUSTANG 3 è già disponibile per la consegna.”

 

Scopriamo la Mustang 3 VGR

Nelle pinne MUSTANG VGR l'uso della nuova fibra MEGAFORCE T 700, filato di tipo HT ( Hight Tensile ), consente, grazie alla sua resistenza superiore del 40% rispetto al filato standard T300 ed al medesimo modulo elastico ( Tensile Modulus ), di incrementare significativamente la resistenza alla frattura delle pinne.

Per comprendere quale importanza abbia, ai fini della resistenza alla frattura, una fibra di maggiore resistenza e di pari modulo elastico, come il MEGAFORCE T 700, basta considerare quali sono gli sforzi e come sono distribuiti. L'inizio di frattura di una pala avviene quando, per eccessiva flessione, si sollecita il materiale con un raggio di curvatura minimo, superando i valori di resistenza.
Se ipotizziamo una sezione della pala e si analizzano gli sforzi nei vari strati o lamine, si scopre che durante la flessione, la lamina esterna ha un raggio di curvatura maggiore rispetto alla lamina che è sulla faccia interna della pala. La lamina esterna viene quindi sottoposta a flessione e trazione, il suo lato opposto a flessione e compressione. La lamina che sarà posta nel mezzo della sezione , sarà sollecitata solo a flessione.
Con questi sforzi, la pala inizierà a fratturarsi quando lo strato esterno, quello maggiormente sollecitato a trazione, non reggerà più lo sforzo applicato. Se questo strato o lamina ha una superiore resistenza del 40%, ne deriverà che inizierà a fratturarsi per carichi di trazione superiori del 40%.
E' quindi fondamentale che questi strati o lamine ( quelli esterni della pala ) abbiano grande resistenza. La resistenza di una lamina la si incrementa tramite due parametri: la dimensione fisica della lamina ( tessuti grossi e/o pesanti ) e filati di elevata resistenza, come il MEGAFORCE T 700.Le pale C4 in carbonio sono composte di più strati di fibre e hanno una laminazione progressiva per ottenere la voluta e necessaria curva di flessione parabolica.
Tra le tante possibili, la curva ideale parabolica è quella che la densità dell'acqua impone naturalmente ai pesci, questa è quella più funzionale al nostro scopo. Se osserviamo un pesce che nuota, noteremo come la sua testa ( per noi il piede ) sia sostanzialmente ferma, mentre il corpo si flette, via via che ci si avvicina alla coda, in modo sempre più accentuato.
La linea di flessione del pesce è perciò parabolica, anche se ad una osservazione sommaria sembra sia solo la coda a piegarsi. Nel pesce, come nella pinna, tutta la superficie interessata si flette, poco verso la testa ( il nostro piede ) e maggiormente nella parte finale della coda ( il termine della pala ) con una curvatura tipica delle parabole ( una funzione parabolica semplice è x = y2 ).
Se consideriamo una pala, come fosse una mensola incastrata nel piede e sottoposta a carico uniformemente distribuito, osserveremo che le sezioni via via distanti dal piede si fletteranno solo se le precedenti le supportano, ovvero le prime devono piegare meno.
Una pala che fletta in modo visibile vicino al piede non consentirà all'ultimo tratto di lavorare al meglio, ottenendo così solo un parziale sfruttamento delle sue caratteristiche dimensionali.
Quindi, questo tipo di pale non possono lavorare completamente in modo parabolico, è sbagliato affermarlo, ma bensì in modo quasi uniforme e ciò è il contrario di quella che è una credenza comune supportata da osservazioni sommarie e cattiva informazione.
Una pala che lavori con curvatura quasi uniforme, non segue certamente quello che è il nuoto dei pesci, ai quali non insegnano certo come flettere in modo efficiente le pinne.

Le pale C4 MUSTANG VGR si estendono sino al tallone del piede consentendo così la massima trasmissione di energia.

Le pale C4 MUSTANG VGR hanno la sezione più sollecitata aumentata del 15%. Inoltre la posizione delle viti di fissaggio è stata volutamente allontanata dalla piega della pala per rendere nullo l'effetto di intaglio dei fori. La combinazione dell'aumentata sezione resistente, dell’assenza dei fori sulla sezione sollecitata e della variazione della laminazione delle pale C4 MUSTANG VGR ha consentito il raggiungimento in test di laboratorio di una resistenza alla frattura superiore del 40% rispetto alle pale di tipo standard.
Gli eccellenti risultati sportivi ottenuti con le pale C4, dal 1990 ad oggi, sono la sicura garanzia delle prestazioni dei nostri prodotti e della correttezza delle scelte tecniche.
Nelle MUSTANG VGR la forma a flap del terminale delle pale ( brevetto C4 ) permette migliori curve di flessione paraboliche, minori assorbimenti di energia e un maggiormente efficace distacco dei filetti fluidi dalla pala ( per maggiori informazioni vedi la pagina pinne C4 FLAP VGR ).

Recensioni

Scrivi una recensione

Pinne Apnea C4 MUSTANG 3 in Carbonio Megaforce T700

Pinne Apnea C4 MUSTANG 3 in Carbonio Megaforce T700

Pinna C4 Mustang 3

MATERIALE: 100% Carbonio MEGAFORCE T700
DIMENSIONI PALA : 842 X 190 mm
SCARPA: destra e sinistra con chiusura regolabile colore NERO
TAGLIE: europea 39/40 - 41/42 - 43/44 - 45/46 - 47/48

Scrivi una recensione

Accessori

30 altri prodotti nella stessa categoria:

Personalizzazione del prodotto

Dopo aver salvato il tuo prodotto personalizzato, ricordati di aggiungerlo al carrello.
Formati di file consentiti: GIF, JPG, PNG

Immagini

loader

* campi richiesti